Dante e L'Arte

Dante e L'Arte 15 registres trobats  La cerca s'ha fet en 0.00 segons. 
1.
4 p, 124.3 KB Copertina & Crediti
2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) (Copertina & Crediti)  
2.
4 p, 45.4 KB Presentazione / Arqués, Rossend (Universitat Autònoma de Barcelona. Departament de Filologia Francesa i Romànica)
2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 5-8 (Presentazione)  
3.
20 p, 201.8 KB La teatralità del disumanar nell'Inferno dantesco sullo sfondo della "vocazione drammatica" di Dante / Maslanka Soro, Maria (Uniwersytet Jagielloński w Krakowie)
In questo articolo intendo proporre, da un lato, una breve sintesi relativa al problema della teatralità nella Divina Commedia, e dall’altro mi soffermo ad analizzare più dettagliatamente questo fenomeno in uno degli episodi più spettacolari dell’Inferno, quello delle metamorfosi dei ladri. [...]
What I seek to propose in this article is, on the one hand, a brief summary about the issue of theatricality in the Divine Comedy; on the other hand, I seek to analyze this phenomenon in greater detail in one of the most dramatical episodes of Inferno, that of the thieves’ metamorphoses. [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 11-30 (Dossier monografico)  
4.
14 p, 127.1 KB Il Teatro in Dante : Lo spettacolo dell’invidia / O'Grady, Deirdre (University College Dublin)
Il teatro come forma d’arte consiste in un’azione creata da un autore, animata da attori in presenza di un pubblico osservatore. Il Canto XIII del Purgatorio si svolge attraverso strumenti linguistici che si trasformano in effetti drammatici identificabili con una messa in scena moderna. [...]
Theatre as an art form consists of a series of actions created by a writer, given life by actors in the presence of an observing public. Canto XIII of Purgatorio develops with the aid of linguistic devices that are transformed into dramatic effects, identifiable with a modern performance. [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 31-44 (Dossier monografico)  
5.
22 p, 217.3 KB Dante e il genere drammatico / Vescovo, Piermario (Università Ca'Foscari Venezia)
RiassuntoIl contributo non intende proporre una soluzione alternativa a quelle comunemente praticate – per alcuni di ragione stilistica, per altri di riferimento all’allegoresi che si appoggia alla scelta del genere comico – per la scelta del titolo di Commedia per il poema dantesco (da alcuni, e anche recentemente, messo esso stesso in discussione). [...]
The paper doesn’t intend to propose an alternative to the usual practice –namely, for some, stylistic reason, for others, an allegoresis that relies on the choice of comic genre– regarding the choice of the title Comedy of Dante's poem (recently, a term put itself into question). [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 45-66 (Dossier monografico)  
6.
18 p, 181.2 KB La Commedia in palcoscenico : appunti su una ricerca da fare / Pieri, Marzia (Università di Siena)
Da circa due secoli la Divina Commedia è fatta oggetto, in Italia, di letture teatralizzate e di vere e proprie riduzioni drammaturgiche, che hanno raggiunto vaste masse di spettatori, e la cui popolarità non accenna ancora oggi ad esaurirsi. [...]
For the last two centuries in Italy, the Divine Comedy has been made subject of dramatized readings and proper dramatic reductions that have reached the bulk of the audience, and whose popularity doesn’t yet show any sign of exhaustion. [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 67-84 (Dossier monografico)  
7.
12 p, 212.8 KB Di Dante, Pellico, Petito e Francesca da Rimini. Qualche divagazione / Cotticelli, Francesco (Seconda Università di Napoli)
Riflettendo sulla parodia della Francesca da Rimini di Silvio Pellico (1815), cult play delle scene ottocentesche italiane, che Antonio Petito compose nel 1866, il lavoro suggerisce di considerare l’attore-autore napoletano non solo una voce caustica nei confronti di tanto (vacuo) teatro del suo tempo, ma anche – per questa sottile vis polemica – un “interprete” inconsapevole ma lucido dello spirito militante dantesco.
Reflecting on the parody of Silvio Pellico’s Francesca da Rimini (1815), cult play of the nineteenth Century Italian scenes, that Antonio Petito composed in 1866, the work suggests to consider the neapoletan actor-author not just as a caustic voice towards so (inane) theatre of his time, but also – for this fine polemic vis – an unaware but polished “interpreter” of dante’s militant spirit.

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 85-96 (Dossier monografico)  
8.
20 p, 717.6 KB Francesca da Rimini : dal “teatro di poesia” dannunziano al dantismo sulla scena russa / Pagani, Maria Pia (Università di Pavia)
Questo contributo fa luce sulla fortuna russa della tragedia dannunziana Francesca da Rimini, analizzando le traduzioni conservate al Vittoriale nella Biblioteca privata di Gabriele d’Annunzio. In particolare, la traduzione dei poeti Brjusov e Ivanov pubblicata a San Pietroburgo nel 1908, è alla base di due allestimenti moscoviti realizzati a distanza di tre giorni l’uno dall’altro e dai differenti esiti: quello (poco apprezzato) del 1° settembre 1908 al Teatro “Malyj”, con regia di Aleksandr Lenskij, e quello (di successo) del 4 settembre al Teatro “Ermitaž”, con regia di Nikolaj Evreinov e protagonista Vera Komissarževskaja, attrice detta la “piccola Duse” russa. [...]
This paper sheds light on the Russian success of d’Annunzio’s tragedy Francesca da Rimini, through the analysis of the translations held in Vittoriale, in the private library of the Poet. In particular, Bryusov’s and Ivanov’s translation published in St. [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 97-116 (Dossier monografico)  
9.
22 p, 198.0 KB La trilogia dantesca di Federico Tiezzi / Morando, Simona (Università degli Studi di Genova, Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichità, Arti e Spettacolo) ; Vazzoler, Franco (Università degli Studi di Genova, Scuola di Scienze Umanistiche)
In questo saggio scritto in due, si ripercorre la Trilogia teatrale dedicata da Federico Tiezzi alla riscrittura della Commedia dantesca tra il 1989 e il 1991. Le cantiche erano state riscritte per l'occasione dai poeti più importanti della scena letteraria: Edoardo Sanguineti (Inferno), Mario Luzi (Purgatorio), Giovanni Giudici (Paradiso). [...]
This co-authored paper examines the theatrical Trilogy devoted by Federico Tiezzi to the rewriting of Dante’s Comedy between 1989 and 1991. The canticas were rewritten for this occasion by the most important poets of the literary scene: Edoardo Sanguineti (Inferno), Mario Luzi (Purgatorio), Giovanni Giudici (Paradiso). [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 117-138 (Dossier monografico)  
10.
18 p, 196.8 KB Virgilio e la strumentalizzazione della ragione nell'Inferno di Peter Weiss / Cattermole, Carlota (Universidad Complutense de Madrid)
L'articolo propone un'aprossimazione all'Inferno (2003) di Peter Weiss, un'atipica riscrittura drammatica in trentatre canti della prima cantica della Commedia che è rimasta inedita dall'anno della sua redazione (1964) come conseguenza dell'abbandono – temporaneo – del cosiddetto DC-Projekt di cui faceva parte. [...]
The article proposes an approach to Inferno (2003) by Peter Weiss, an atypical dramatic rewriting of thirty three cantos of the first Canto of the Commedia that has remained untouched since the year of its composition (1964) as a result of the contemporary neglect of the so-called DC-Projekt of which it was a part. [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 139-156 (Dossier monografico)  
11.
20 p, 266.8 KB La Divina Commedia della Socìetas Raffaello Sanzio : un viaggio labirintico nell'“inferno” della contemporaneità / Palmeri, Daniela
L’argomento di questo saggio è la riscrittura della Divina Commedia proposta nel 2008 dalla Socìetas Raffaello Sanzio, compagnia di teatro sperimentale conosciuta in ambito internazionale per l’estetica postdrammatica e iconoclasta. [...]
The topic of this paper is the rewriting of the Divine Comedy proposed in 2008 by the Socìetas Raffaello Sanzio, company of experimental theater known in the international sphere for postdramatic and iconoclastic aesthetic. [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 157-176 (Dossier monografico)  
12.
28 p, 793.5 KB L’eros, il dono, la donna nuda squartata. (Inf. XIII, Dec. V,8 e il Botticelli) / Bertone, Giorgio (Università degli Studi di Genova)
RiassuntoLa novella di Nastagio degli Onesti (Dec. V, 8) viene confrontata con If. XIII e con la visualizzazione delle quattro tavole del Botticelli (1483; dono di nozze di Lorenzo il Magnifico), quale lettura figurativa, a ritroso, per affinità o per contrasto, degli episodi salienti del racconto. [...]
Boccaccio’s tale of Nastagio degli Onesti (Dec. V, 8) is compared with If. XIII and with the visualization of the four panels by Botticelli (1483; Lorenzo the Magnificent’s wedding gift), as figurative reading, backwards, by affinity or contrast, of the salient episodes of the story. [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 179-206 (Articoli)  
13.
20 p, 307.9 KB Paradiso Terrestre su pergamena : il canto XXVIII del Purgatorio disegnato da Sandro Botticelli / Korbacher, Dagmar (Kupferstichkabinett Staatliche Museen zu Berlin (Alemanya))
Questa “lectura Dantis” parte da uno dei celebri disegni di Sandro Botticelli per la Commedia, conservati presso il Kupferstichkabinett di Berlino, cio. dal disegno che l’artista fece per il canto ventottesimo del Purgatorio intorno al 1488-1492 circa. [...]
Aquesta "lectura Dantis" parteix d'un dels famosos dibuixos de Sandro Botticelli de la Comèdia, conservats al Kupferstichkabinett de Berlín, és a dir, del dibuix que l'artista va fer per al Cant vint-i-vuitè del Purgatori entre els anys 1488-1492 aproximadament. [...]
This “lectura Dantis” starts from one of Sandro Botticelli’s famous drawings for Comedy, preserved at the Kupferstichkabinett in Berlin, i. e. from the drawing that the artist made for the twenty-eighth Canto of Purgatory around 1488-1492 (or so). [...]
Esta "lectura Dantis" parte de uno de los famosos dibujos de Sandro Botticelli de la Comedia, conservados en el Kupferstichkabinett de Berlín, es decir, del dibujo que el artista hizo para el Canto ventiochavo del Purgatorio entre los años 1488-1492 aproximadamente. [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 207-226 (Articoli)  
14.
14 p, 143.5 KB “Non sanza prima far grande aggirata” : Turning the Pages in Dante and Botticelli / Kilian, Sven Thorsten (Freie Universität Berlin)
The paper analyses the sequentiality of Dante’s narrative in Inferno VIII–XI, and its pictorial translation by Sandro Botticelli. It intends to show the major intermedial differences of expression and their theological consequences. [...]
Il contributo analizza la sequenzialità della narrazione di Dante in Inferno VIII-XI, e la sua traduzione pittorica da parte di Sandro Botticelli. Si intendono mostrare le maggiori differenze intermediali di espressione e le loro conseguenze teologiche. [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 227-240 (Articoli)  
15.
30 p, 488.6 KB L’Inferno nel ciclo dei Contorni danteschi di Bonaventura Genelli / Ippolito, Antonella (Universität Potsdam)
Il ciclo dei trentasei Contorni danteschi del pittore e disegnatore berlinese Giovanni Bonaventura Genelli (1798-1868) rappresenta un interessante tentativo d’interpretare il testo della Commedia alla luce dei principi del classicismo tedesco, sull’esempio di Carstens e di Koch e, in parte di Flaxman da cui però Genelli si distingue per continua ricerca volta ad esprimere la plasticità delle forme. [...]
The cycle of the 36 outline illustrations to Dante’s Divine Comedy represents a very interesting attempt towards a pictorial interpretation of the text inspired to the principles of the German classicism. [...]

2014
Dante e l'Arte, Vol. 1 (2014) , p. 241-270 (Articoli)  

Us interessa rebre alertes sobre nous resultats d'aquesta cerca?
Definiu una alerta personal via correu electrònic o subscribiu-vos al canal RSS.