Quaderns d'italià

Quaderns d'italià 26 records found  Search took 0.02 seconds. 
1.
3 p, 64.0 KB Índex. L'Italia e le culture di confine : dinamiche letterarie e linguistiche
2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 1-4  
2.
2 p, 38.2 KB Presentació
2002
Quaderns d'Italià, N. 7 (2002) p. 5-6  
3.
2 p, 39.7 KB Premessa
2002
Quaderns d'Italià, N. 7 (2002) p. 7-8  
4.
12 p, 92.7 KB Confini, contatti culturali e linguistici nella Svizzera italiana / Bianconi, Sandro
L'ipotesi da cui prende avvio questo saggio è che il multiforme concetto di frontiera (geografica, politica, culturale, economica) costituisce l'elemento centrale e il motore della storia linguistica della Svizzera italiana. [...]
This essay is based on the hypothesis of the multiform concept of border (geographic, politic, cultural, economical, linguistic) as central and activating element of Italian Switzerland's linguistic history. [...]

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 11-22  
5.
7 p, 71.0 KB L'inferno è non essere gli altri : Scrittura poetica, traduzione e metamorfosi dell'io / Pusterla, Fabio
Confine o frontiera? I due termini sono sinonimi, oppure indicano due modalità persino opposte di stabilire una linea divisoria? E quale rapporto esiste tra la valenza metaforica, spesso legata al mito e all'avventura, del concetto di «confine», e la sua materializzazione concreta come frontiere, poliziesca o militare? L'autore sviluppa questi interrogativi a partire dalla propria esperienza biografica e familiare; estendendo poi la perlustrazione a un altro tipo di confine: quello linguistico e culturale. [...]
Border or frontier? Are the two terms synonymous or do they perhaps indicate opposing modes of establishing a dividing line? And what is the relationship between the metaphorical content of the concept of «border», often tied to myth and adventure, and its concrete materialization in frontier, police and military? The author develops these questions from her own particular experience and then extends the survey to another type of border, the cultural and linguistic, and considers literary translation as a form of crossing it and transmitting the basic elements of writing.

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 23-29  
6.
10 p, 81.6 KB Frontiera reale e frontiera metaforica nelle opere degli emigrati italiani in Svizzera / Marchand, Jean-Jacques
Nelle oltre 250 opere letterarie scritte da emigrati italiani in Svizzera è quasi sempre presente il concetto di frontiera. Ma con il passare del tempo e a seconda dei generi, la frontiera, da discrimine fra un prima e un dopo, da luogo di un trauma spesso rimosso, si trasforma in metafora di un percorso di formazione compiuto ora atraverso il dolore e la malattia, ora attraverso la spiritualità e la solidarietà.
The frontier concept is omnipresent in over 250 literary works by Italian émigrés in Switzerland. But with the passage of time and the deline of the genre to a position of secondary importance, the frontier, from a form of discriminating between before and after, of displacing trauma, has been transformed into a metaphor of distance, of preparation either through pain and disease, or through spirituality and solidarity.

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 31-40  
7.
21 p, 121.3 KB La storia della letteratura ladina delle Dolomiti e la letteratura ladina oggi / Bernardi, Rut
L'autrice espone in modo succinto alcuni aspetti sulla letteratura ladina delle Dolomiti. Ne vengono esaminati concisamente sia le radici supposte, come anche i primi documenti reali scritti in lingua ladina. [...]
The author proposes a succinct exposition of several aspects of Dolomite Ladina literature: a concise examination of the supposed roots and the first real documents written in Ladina, and a brief comparison with the romantic literature of the Grigioni in Switzerland. [...]

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 41-61  
8.
11 p, 85.2 KB Le frontiere di Claudio Magris / Pellegrini, Ernestina
Questo saggio, che ha la forma eccentrica di appunti, presenta alcune riflessioni in margine al tema della frontiera nell'opera narrativa e saggistica di Claudio Magris. È strutturato in due parti: la prima consiste in un esame ravvicinato dell'ultima sua opera, La mostra, ritratto del pittore triestino Vito Timmel, la seconda, riunisce invece un elenco di citazioni sul motivo del confine estrapolate qua e là dalle opere dello scrittore.
This article, which is written eccentrically in note form, sets out a number of reflections on the theme of the frontier in the narratives and essays of Claudio Magris. The article is in two parts. The first of these is a close assessment of his latest work, La Mostra, a portrait of the Triestine painter Vito Timmel; the second, on the other hand, draws together a catalogue of quotations concerning the border motif, drawn here and there from the writer's work.

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 63-73  
9.
15 p, 97.6 KB Lingua e dialetto nella coscienza di Zeno / Albertocchi, Giovanni
Trieste, città di frontiera, si riflette sulla scrittura di Italo Svevo, attraverso il doppio registro di lingua-dialetto. Ma nello scrittore, quello che potrebbe essere il tipico dualismo di tanti nostri letterati, acquista una connotazione etica, nel senso che investe un'altra giurisdizione, quella della menzogna e della verità. [...]
The work of the Italian writer Svevo reflects the frontier city of Trieste through a double register of language and dialect. But what might be considered the typical dualism of many of our writers, acquires ethical connotations in relation to the sense of falsehood and truth that another authority may invest. [...]

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 75-89  
10.
20 p, 120.9 KB Confine o frontiera? La Liguria di Francesco Biamonti / Bertone, Giorgio
Di Francesco Biamonti (San Biagio della Cima, Imperia, 1928-2001) recentemente scomparso restano quattro romanzi omogenei quanto a temi e stile, asciutto e scarno, e ben radicati nella geografia dell'entroterra dell'estremo Ponente ligure. [...]
On his recent death, Francisco Biamonti (Saint Biagio della Cima, Imperia, 1928-2001) left four novels, homogenous in terms of theme and style and the dry, inhospitale landscape profoundly located in the far western hinterland of Liguria. [...]

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 91-110  
11.
6 p, 69.4 KB L'Alguer, confí de confins / Bover i Font, August
L'article presenta el cas de l'Alguer (Sardenya) com a confí de la llengua catalana, enfront del sard i l'italià. Fa un repàs històric i exposa les relacions entre aquestes llengües, denuncia les actituds retrògrades que s'aprofiten d'aquestes situacions, i assenyala els instruments i els camins que permeten encara una certa possibilitat de supervivència.
The article presents the case for l'Alguer (Sardinia) as the border of the Catalan tongue as opposed to Sardinian and Catalan. It surveys and examines the history and relations between the two languages, denounces retrograde attitudes that take advantage of the current situation and describes the instruments and steps to be taken toward making their continued survival a possibility.

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 111-116  
12.
24 p, 142.4 KB «Et havrà Barcellona il suo poeta». Benet Garret, il Cariteo / Fenzi, Enrico
Il saggio considera lo sfondo storico e politico contro il quale va collocata la vita (1450 circa - 1514 circa) e l'opera del poeta di origine barcellonese Benet Garret, detto Cariteo, il quale fu constantemente fedele ai suoi re. [...]
The thesis considers the historical and political background to the work of the Barcelona poet Benet Garret (1450 approx - 1514 approx) alias Cariteo, who was constantly faithful to his king. His work is deeply marked by this experience and relates the truth behind the myth of Aragonese Naples. [...]

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 117-140  
13.
9 p, 77.2 KB Ragione e smarrimento. Verga, Pirandello, Sciascia / Consolo, Vincenzo
È un itinerario attraverso i tre grandi scrittori siciliani, tre modi diversi di contemplare il male e l'infelicità che attanagliano il mondo e la storia. Mentre Verga assume un atteggiamento di rassegnazione, Pirandello, logico e laico, vuole invece capire le «ragioni per cui la sentenza è stata pronunciata». [...]
A tour of the work of the three greatest Sicilian writers, three different modes of contemplating the evil and unhappiness that afflict the world throughout history. While Verga attains an attitude of resignation, the logical, secular Pirandello, attempts to understand «the reasons behind the pronunciation of such a sentence». [...]

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 141-149  
14.
6 p, 68.2 KB Helga Schneider : la ferita aperta della scrittura / Ardolino, Francesco
In quest'intervista, concessa da Helga Schneider nel novembre 2002, si evidenziano le idee che percorrono tutti i suoi romanzi, dall'impossibilità del perdono fino al rifiuto dell'odio. Schneider mostra gli orrori del nazismo dal di dentro e interpreta il Male a partire dalla banalità delle sue espressioni più quotidiane, illuminando le zone d'ombra celate dal velo della propaganda.
In this interview, granted by Helga Schneider in November 2002, the ideas that predominante in all her novels are present, from the impossibility of forgiveness to the refusal of hatred. Schneider shows the horrors of Nazism from within and interprets Evil from the viewpoint of its trivial daily expressions, illuminating the shady areas hidden by the veil of propaganda.

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 151-156  
15.
6 p, 51.9 KB Italia-Svizzera : 1-0 / Albertocchi, Giovanni
2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 159-164  
16.
6 p, 65.0 KB Sentimenti mescolati / Aliprandini, Marco
2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 165-169  
17.
4 p, 59.4 KB Passaggi di confine / Spirito, Pietro
2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 171-174  
18.
10 p, 78.0 KB L'orologio di Don Giovanni : tra Bertati e Da Ponte / Vescovo, Piermario (Università Ca'Foscari Venezia)
Don Giovanni o sia II convitato di pietra è un'opera in un atto di Giovanni Bertati, musicata da Giuseppe Gazzaniga, che precede di pochi mesi quella celeberrima di Da Ponte e Mozart. Essa è stata naturalmente studiata, soprattutto dai musicologi, come fonte principale del libretto di Da Ponte, ma più con applizazione al prestito di dettagli che non osservando le conseguenze strutturali derivanti dalla chiusura nel tempo ristretto e continuato di una vicenda che, al contrario, aveva per più di un secolo rappresentato la libertà della struttura e del tempo aperti che la drammaturgia spagnola opponeva al regime aristotelico della scena italiana e francese. [...]
Don Giovanni or the Guest of Stone is an opera in one act by Giovanni Bertati, scored by Giuseppe Gazzaniga, which historically precedes the celebrated version by Da Ponte and Mozart by a few months. [...]

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 177-186  
19.
20 p, 124.3 KB Josep Pla : Itàlia com a mirall / Arqués, Rossend (Universitat Autònoma de Barcelona. Departament de Filologia Francesa i Romànica)
L'article estudia la relació de Josep Pla amb Itàlia, basant-se sobretot, però no exclusivament, en el primer contacte de l'escriptor empordanès amb la península italiana tal com aquest es veu reflectit en les seves col·laboracions a diferents publicacions a principis dels anys vint. [...]
This article examines the relationship between Josep Pla and Italy. It is principally, though not exclusively, based on the first contact established between the empordanès writer and the Italian peninsula reflected in the collaborations published in various publications at the beginning of the 1920's. [...]

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 187-206  
20.
22 p, 126.1 KB Verifica stilistica de La Macchina Mondiale di Paolo Volponi / Dal Bon, Piero
L'intenzione di questo saggio sul secondo romanzo di Paolo Volponi è quella di illustrare, attraverso gli strumenti dell'analisi stilistica, le caratteristiche della prosa dell'autore, insieme lirica e saggistica. [...]
The intention of this essay on Paolo Volponi's second novel is to illustrate the lyrical and essayistic characteristics of the author's prose. It posits the coexistence of various linguistic levels within the text and affirms the plurilinguistic nature of the writing. [...]

2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 207-228  
21.
5 p, 63.9 KB L'Intelligenza. Poemetto anonimo del secolo XIII / Ciccuto, Marcello
2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 231-235  
22.
3 p, 53.9 KB Ressenyes / Dal Bon, Piero
Obra ressenyada: Vincenzo CARDARELLI, El tiempo tras nosotros. Valencia: Editorial Pre-textos, 2001.
2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 237-239  
23.
3 p, 58.8 KB Ressenyes / Sanchis i Ferrer, Pau
Obra ressenyada: Claudio MAGRIS; Anna CASSASSAS (trad. ), El Danubi. Barcelona: Edicions de 1984, 2002.
2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 239-241  
24.
5 p, 65.3 KB Ressenyes / Popova, Elitza
Obra ressenyada: Sandro PENA; Luis Antonio de Villena (trad. ), Algo de fiebre. Valencia: Pre-textos, 2002.
2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 241-245  
25.
2 p, 50.3 KB Ressenyes / Aguilà, Helena
Obra ressenyada: Natalia GINZBURG; Celia Filipetto (trad. ), Las pequeñas virtudes. Barcellona: Acantilado, 2002 ; Natalia GINZBURG; Jesús López Pacheco (trad. ), Las pequeñas virtudes. Madrid: Alianza Editorial, 1966.
2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 246-247  
26.
2 p, 48.3 KB Ressenyes / Vidal, Pau
Obra ressenyada: Erri DE LUCA; Anna Casassas (trad. ), Montedidio. Barcelona: La Magrana, 2002.
2002
Quaderns d'Italia, N. 7 (2002) , p. 248-249  

Interested in being notified about new results for this query?
Set up a personal email alert or subscribe to the RSS feed.